Ispirazione, crescita formativa e personale. In una parola: TEDxBergamo

Il 14 maggio ho avuto il piacere di partecipare per la prima volta all’evento TEDxBergamo. TED, Technology Entertainment Design, è un’organizzazione no profit la cui missione è riassunta nella formula “Ideas Worth Spreading”, cioè la condivisione di “idee che meritano di essere diffuse”, sotto forma di brevi racconti, i cosiddetti Talks.
Con le sue due conferenze annuali, i video sul sito TED.com, le iniziative e i progetti per la comunità, TED ora è un movimento globale con lo scopo di cambiare il mondo usando la potenza delle idee.

TEDx è un evento creato nello spirito del TED che può essere organizzato in modo autonomo in qualsiasi città, previa autorizzazione gratuita da parte di TED e purché si rispettino delle specifiche linee guida, per dare a comunità locali, organizzazioni ed individui, l’opportunità di stimolare il dialogo tramite esperienze simili al TED.
Il cuore di ogni TED è la sequenza dei talks, della durata massima di 18 minuti, tenuti da speaker diversi fra loro per provenienza, background culturale, professione e punti di vista, tutti animati da un solo, grande obiettivo: quello di appassionare le persone con le loro storie e condividere idee destinate a rimanere impresse nella mente e nella vita di tanti.

La conferenza TEDxBergamo nasce nel 2013. Conoscendo e lavorando nel settore dell’organizzazione di eventi e di conferenze, posso affermare che l’evento è stato organizzato nel migliore dei modi: dalla parte promozionale, sia attraverso l’email marketing sia attraverso i profili social, alla parte di gestione della conferenza, fino alla fase di follow-up.
La caratteristica che contraddistingue l’evento è il formato delle presentazioni: durata di massimo 18 minuti, quindi speech brevi e intensi; pochissime slides e, quando ci sono, catturano veramente l’attenzione. In una parola: intrattengono.
Ciò che mi ha colpita è l’enorme sete di sapere che anima le persone che vi partecipano, relatori inclusi. Desiderano comprendere il mondo in maniera più profonda e vivere un’esperienza di ispirazione e di crescita.
Gli speaker, con le loro idee e progetti, raccontano la storia dei loro sogni trasformati in realtà. Le idee ispirano le persone e le idee, a loro volta, guidano le persone a intraprendere azioni che mai avrebbero fatto prima. Dalle conversazioni che avvengono dopo un TED Talk nascono nuove idee ancora più diverse e innovative, in qualsiasi ambito. In una parola: ispirano.
Ogni speech apre la visione che una persona ha della vita, sotto qualsiasi punto di vista: TED contribuisce a renderti una persona migliore.
La capacità di coinvolgere l’intero pubblico è un aspetto che TEDxBergamo non ha dato per scontato: attraverso i “Boomwhackers”, tubi in plastica, musicalmente intonati secondo la loro lunghezza, la platea ha dato vita a uno splendido show di musica, coordinato da due persone che sul palco hanno dato prova della propria bravura.

TEDxBergamo_2017_Boomwhackers

Come persona, è valsa la pena partecipare a questo evento come fonte di ispirazione e come occasione di formazione: tutti abbiamo bisogno di sentirci ispirati. Credo che la forza di questo evento sia di riuscire a unire le persone, in un clima aperto e dinamico, le quali possono prendere coscienza delle loro potenzialità e capire che possono essere gli artefici di qualcosa di unico ed eccezionale, a patto di credere fermamente nel proprio operato e nella propria motivazione.

Come organizzatrice di conferenze e di eventi, è valsa la pena parteciparvi per avere una visione diversa di organizzazione: la luce in sala è soffusa, lo speaker al centro è illuminato dall’occhio di bue e per terra c’è il cerchio rosso, come da tradizione TED. Il clima che si crea durante la conferenza è talmente intenso da far provare vere emozioni.

Ogni evento, di qualsiasi natura esso sia, deve essere in grado di coinvolgere i partecipanti e di trasmettere emozioni.

Concludo l’articolo riportando i due interventi che mi sono piaciuti di più. Ritagliati del tempo per guardarli perché meritano veramente. Enjoy! 🙂

Matilde Leonardi
Attualmente lavora come Dirigente Medico neurologo presso la Fondazione IRCCS Istituto Neurologico “C. Besta” di Milano, nella Direzione Scientifica. Da anni si occupa di disabilità, salute pubblica, neurologia e politiche socio-sanitarie in Italia e all’estero.

Claudio Pelizzeni
Per quasi dieci anni lavora presso diversi istituti creditizi a Milano fino al 2014 quando si licenzia per realizzare il sogno della sua vita: compiere un intero giro del mondo in 1000 giorni senza mai prendere alcun aereo.

Eccomi nella foto qui sotto, mentre provo l’esperienza, durante la pausa pranzo, di un video a 360° tramite Villaggi Bravo: si tratta di una virtual reality in una delle destinazioni che l’agenzia di viaggi propone. Ero talmente coinvolta nel paesaggio incantevole delle Maldive, che per un momento mi è sembrato di essere là! 🙂

TEDxBergamo_2017_Stefania Sarga_Virtual Reality

L’articolo è stato pubblicato nel numero di maggio-giugno 2017 della rivista Meeting & Congressi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *