Due buoni motivi per visitare Bellagio

Comune di poco meno di 4.000 abitanti, Bellagio è un rinomato luogo di villeggiatura della provincia di Como. Conosciuto come “la Perla del Lago”, è famoso per la sua suggestiva posizione proprio sulla ramificazione del Lago di Como nei suoi bracci meridionali.

Dalla mia visita di Bellagio a inizio agosto, ho apprezzato molto il vecchio Borgo, dove si susseguono antiche e bellissime abitazioni, incantevoli vicoli e caratteristiche scalinate a ciotoli, sulle quali si affacciano negozi tipici.

Le vie di Bellagio_Il Blog di Stefania Sarga

Il vecchio borgo di Bellagio_Il Blog di Stefania Sarga

Bellagio_Lago di Como_Il Blog di Stefania Sarga
Alcune famiglie nobili hanno lasciato splendidi palazzi affacciati sul lago che hanno trasformato Bellagio in un luogo magico. Tra queste ville nobiliari c’è Villa Serbelloni che risale al XV secolo e che domina l’abitato del centro storico.

Il paese è considerato una delle più belle terrazze panoramiche d’Italia e non si smentisce affatto: sul lungolago si affacciano ristoranti e piccoli bar da dove si possono ammirare straordinari paesaggi.

Sul lungolago occidentale sorge invece Villa Melzi d’Eril, che nacque come residenza estiva di Francesco Melzi d’Eril, vicepresidente della Repubblica Italiana al tempo di Napoleone. Il progetto, affidato all’architetto Giocondo Albertolli, fu eseguito dal 1808 al 1810.
La costruzione, perfetta espressione dello stile neoclassico, è circondata da incantevoli giardini dove si trovano statue classicheggianti e piante secolari ed esotiche.

Villa Melzi_Bellagio_Il Blog di Stefania Sarga

Villa Melzi_Bellagio_Il Blog di Stefania Sarga

Il parco, che merita assolutamente una visita, è il primo esempio di giardino all’inglese sul Lario, realizzato con grande cura: sparse qua e là si trovano sculture egizie, etrusco romane, rinascimentali e neoclassiche.

Villa Melzi_Bellagio_Il Blog di Stefania Sarga

Villa Melzi_Bellagio_Il Blog di Stefania Sarga

Villa Melzi_Bellagio_Il Blog di Stefania Sarga

La villa è ancora abitata e non è visitabile, ma sono accessibili il piccolo museo e la cappella neoclassica.

Qui si ispirarono il musicista Lizst e lo scrittore Stendhal, ospiti della villa come altri celebri personaggi del mondo della cultura e della politica.

Alcune informazioni utili:

-i Giardini di Villa Melzi sono aperti dal 25 marzo al 31 ottobre, dalle 9:30 alle 18:30.
-Il prezzo del biglietto intero è di € 6,50 (i bambini sotto i 12 anni entrano gratis).
-Se arrivi con l’auto, ti consiglio di parcheggiare lungo la via evidenziata dalla linea blu dell’immagine sotto. Purtroppo non ricordo il nome e Google Maps non lo specifica. La via si presenta come la seconda immagine sotto, con parcheggi sulla destra. Quando sono andata a Bellagio, ho trovato questo parcheggio gratuito per caso ed è molto comodo perché vicino ai Giardini di Villa Melzi.

Bellagio_Parcheggio

Bellagio_Parcheggio_Street View
Per maggiori informazioni: www.giardinidivillamelzi.it

Spero che l’articolo e i posti incantevoli che hai visto dalle fotografie ti abbiano invogliato a visitare Bellagio! 🙂 Alla prossima!

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi