Come trattare gli altri e farseli amici: un libro da avere nella propria libreria

Oggi si festeggia la Giornata Mondiale del Libro, istituita per la prima volta nel 1996. L’obiettivo è di sottolineare il valore sociale della lettura come elemento chiave della crescita personale, culturale e civile.

Per la Giornata Mondiale del Libro ho scelto di condividere le mie opinioni su un libro di crescita personale.
Ho voluto rileggere per la seconda volta un manuale che tutti dovrebbero avere nella libreria di casa: sto parlando del libro “Come trattare gli altri e farseli amici” di Dale Carnegie.

Per chi non lo conoscesse, Dale Carnegie (1888-1955) è stato uno scrittore e insegnante statunitense.
Fu promotore di numerosi corsi sullo sviluppo personale, vendita, leadership, corporate training, relazioni interpersonali e abilità di parlare in pubblico.
Le sue opere sono un punto di riferimento nel campo della formazione manageriale e comportamentale.

Il best seller di cui vi parlo, “Come trattare gli altri e farseli amici”, pubblicato per la prima volta nel 1936, è ancora oggi uno tra i libri più amati al mondo, con oltre 30 milioni di copie vendute.

Insomma, un vero e proprio successo!

Il libro, uno dei miei preferiti della categoria Crescita Personale, è un vero e proprio manuale di istruzioni che porta il lettore a riflettere sull’importanza della comunicazione e sull’approccio migliore da adottare quando si deve trattare con le persone, che sia per lavoro, in famiglia, tra amici o con il partner.

Molti concetti spiegati sembrano semplici e banali, ma leggendo i principi e i tanti esempi concreti, ci si rende conto che molte volte si danno per scontati molto aspetti che si rivelano, invece, fondamentali nel rapporto con gli altri.

È importante, infatti, riuscire a esprimere le proprie idee, suscitare entusiasmo negli altri, ascoltare le persone con cui si ha a che fare e conquistare, così, la fiducia negli altri.

Il libro è diviso in quattro parti e ogni parte contiene dei principi fondamentali.

Alcuni dei concetti che più mi sono piaciuti e che più ritengo efficaci sono:

♦ l’importanza di gratificare le persone con una parola di apprezzamento. A tutti, infatti, fanno piacere i complimenti. Attenzione, però, che l’apprezzamento, che è sincero e utile, è diverso dall’adulazione, che è falso e dannoso.
♦ L’importanza dell’ascolto. La gente che parla solo di se stessa, pensa solo a se stessa. Per interessare, è necessario mostrarsi interessati: fate domande, incoraggiate l’interlocutore a parlare di sé e dei propri successi e siate dei buoni ascoltatori.
♦ L’importanza di mostrare rispetto per le opinioni altrui. Non dite al prossimo che è in errore e non dimostratelo nemmeno con lo sguardo, una certa intonazione di voce o un gesto. Bisogna avere il rispetto per l’opinione dell’altro, avere più diplomazia e più gentilezza.
♦ L’importanza di vedere onestamente le cose dal punto di vista del vostro interlocutore. Mettetevi nei panni dell’altro e mostrate di considerare le idee e i sentimenti dell’altro.

“Come trattare gli altri e farseli amici” di Dale Carnegie non è un semplice libro per farsi voler bene dagli altri, ma una vera e propria guida con principi pratici e umani per insegnare alle persone a esercitare leadership ed empatia nelle situazioni personali e professionali di tutti i giorni.

I principali motivi per cui mi piace molto questo libro:

♦ contiene esempi pratici
♦ la lettura è facile e piacevole
♦ nonostante sia stato scritto decenni fa, rimane ancora molto attuale
♦ tutto ciò che vi è scritto è applicabile in ogni ambito della vita

Per apprendere al meglio i concetti, vi consiglio di sottolineare ed evidenziare le parti che più ritenete utili per voi stessi. Non fermatevi alla lettura, ma applicate i concetti.
Inoltre, vi consiglio di leggere questo libro almeno un paio di volte e in momenti diversi della vostra vita: la seconda lettura è sempre diversa dalla prima!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *